“Rompiamo il silenzio contro la menzogna servono voci libere” di Roberto Saviano  “la Repubblica”  - l’attacco ai migranti e alle Ong. Mentre il M5S e la Lega litigano sui punti fondamentali del loroaccordo, ci fanno credere che il nostro problema siano i migranti. E se mi rispondete che i governi precedenti hanno fatto altrettanto, vi dico: non si erano spinti fino a questo punto, ma di certo hanno asfaltato la strada perché tutto questo accadesse.

 

Migrazioni. Numeri motivi problemi di Pietro Greco - “Rocca” n. 14  - Che l’Europa non sia sotto attacco lo dimostra il fatto che i tre paesi che accolgono la maggior parte dei migranti forzati non sono europei: la Turchia (3,5 milioni), il Pakistan e l’Uganda con 1,4 milioni rispettivamente. Tra gli otto paesi che ospitano più refugees stranieri, c’è un solo paese europeo: la Germania (con 1 milione dei refugees). Tanti quanti il Libano

 

Overshoot Day: ridurre si può Cambiare con saggezza gli stili di vita di Francesco Gesualdi - “Avvenire”  - Un segnale di questo nostro smarrimento è l’Overshoot Day che tutti gli anni ha una data ben precisa: l’8 agosto nel 2016, il 2 agosto del 2017, il 1° agosto nel 2018. Una data drammatica, che ci dà la misura di quanto la nostra voracità superi la capacità di rigenerazione del pianeta

 

A proposito della dichiarazione del Papa sulla famiglia - La Comunità Cristiana di Base di San Paolo Roma,  - Gravissime ci appaiono poi le parole con cui papa Francesco, evocando la selezione della specie, ha equiparato agli esperimenti perpetrati negli ambulatori della morte dei campi nazisti, quegli aborti, che sono previsti in Italia dalla legge sull'interruzione volontaria della gravidanza a tutela della salute “fisica e psichica della donna"

 

La guerra dentro. Ovvero, vincere la sfida della disumanità di Marco Revelli - ilmanifesto.it

 

Lib-pop: un governo neoliberista più che populista di Mario Pianta - fonte: http://sbilanciamoci.info/  - il programma di governo è dominato da politiche neoliberali a favore dei ricchi e delle imprese, con una verniciata di populismo: dure misure contro i migranti e piccole mance ai più poveri.

 

Seconda stella a destra di Marco Bersani (di Attac) Articolo tratto dal Granello di Sabbia n. 34  "L'epoca del rancore. Nuove destre e nuovi razzismi" -

Basterebbe analizzare con più attenzione la formula usata da tante esperienze politiche che amano dichiararsi “nè di destra né di sinistra” per comprendere come l'utilizzo dell'allocuzione sia sempre servito per collocarsi progressivamente a destra e in nessun caso per situarsi sul versante contrario

 

La democrazia dell’algoritmo di  Andrea Baranes http://sbilanciamoci.info/la-democrazia-dellalgoritmo/ 

 

Il cosmo come rivelazione. Un nuovo passo nel percorso “oltre le religioni”  Pasqua cosmica. Celebrazione del nuovo universo di José María Vigil Tratto da: Adista Documenti n° 15  - Per la teologia, il dialogo con la scienza, più che una scelta, è diventato una necessità. Perché è indubbio che la conoscenza del cosmo e dei suoi processi offre uno spazio immenso all’eterna e irrinunciabile ricerca da parte degli esseri umani di un senso da dare alla loro esistenza, all’inquietudine di voler sapere chi siamo noi, da dove veniamo e dove siamo diretti, e perché siamo qui. Parte da qui la riflessione del libro Il cosmo come rivelazione. Una nuova storia sacra per l’umanità, seguito ideale del libro Oltre le religioni. Una nuova epoca per la spiritualità umana e, come questo, frutto di una collaborazione tra Il Segno dei Gabrielli e Adista 

 

“Il cosmo come rivelazione”. La teologia di fronte alle scoperte della scienza Il credo dinanzi alle scienze. Appunti per una teologia credibile di José Arregi da  www.micromega.net  Misurarsi e misurare la teologia cristiana con le nuove scoperte della scienza: è questa la sfida cui tenta di rispondere il volume Il cosmo come rivelazione. Una nuova storia sacra per l’umanità (seguito ideale del libro Oltre le religioni. Una nuova epoca per la spiritualità umana) appena dato alle stampe dalla Gabrielli Editore. Curato dalla giornalista Claudia Fanti e dal teologo José María Vigil, il libro raccoglie gli interventi di alcuni dei più noti teologi al mondo: José Arregi, Leonardo Boff, Ivone Gebara, Manuel Gonzalo, Diarmuid O'Murchu (oltre che un intervento dello stesso Vigil). Di seguito, per gentile concessione della casa editrice, pubblichiamo uno stralcio del testo di José Arregi.

 

 

 

 

 

 



Rita Clemente "Un dolore infinito" Edizioni Gaidano&Matta € 10

(IL ricavato della vendita del libro andrà all'Associazione "Support Sustain Children" per sostenere un progetto a favore dei bambini siriani, vittime della guerra)

Rosa Maria Massari "In-cammino" €10

(Il ricavato della vendita dei libro sarà destinato al progetto contro la dispersione scolastica realizzato dall'associazione Robe Dell'Altro Mondo)