Fermiamo i signori della guerra di Alex Zanotelli fonte: www.cdbitalia.it  14 aprile 2017 -

L’Italia , secondo l’Osservatorio sulle armi , spendere quest’anno 23 miliardi di euro in armi (l’1,18% del Pil) che significa 64 milioni di euro al giorno! Ora Trump, che porterà il bilancio militare USA a 700 miliardi di dollari, sta premendo perché l’Italia arrivi al 2% del Pil che significherebbe 100 milioni di euro al giorno. “Pronti a rivedere le spese militari- ha risposto la ministra della Difesa R. Pinotti- come ce lo chiede l’America

   

Si chiama civiltà l’obiettivo comune di Chiara Saraceno “la Repubblica” del 16 maggio 2017 -

La responsabilità di questo fenomeno è sicuramente di chi lucra, appunto, sull’accoglienza. Ma è anche dello Stato. Stato che finge di ignorare che concentrare masse di persone tutte insieme, affidandole a “impresari dell’accoglienza” che nulla sanno in che cosa questa consista, è la via sicura per creare emarginazione, imbrogli, maltrattamenti.

 

Quel supplemento di passione che ci manca Di Franco Barbero da Tempi di Fraternità, maggio 2017 - non posso tacere alcune altre vistose contraddizioni. Papa Francesco parla con sincerità di abolizione dei privilegi, ma come vescovo di Roma sa bene che in Italia restano tuttora vigenti il concordato, l'esenzione dall'ICI, l'insegnamento confessionale della religione cattolica e una riscossione dell'otto per mille che privilegia la nostra chiesa. Ma c'è di peggio: papa Francesco parla con autorevolezza evangelica di pace e di disarmo, ma in Italia esiste la "chiesa in armi", la cappellania militare con tanto di vescovo-generale, preti con le stellette e tante "benedizioni" alle cosiddette missioni di pace a "mano armata"

 

Negri: “Guerra in Siria, le colpe di Assad e quelle dell’Occidente” intervista a Alberto Negri di Giacomo Russo Spena da  www.micromega.net 7 aprile 2017 - Parla l’inviato speciale del Sole24ore che ha vissuto in prima persona le guerre degli ultimi 35 anni: “Le guerre pulite non esistono, sono tutte sporche”. Oltre a condannare il regime di Assad inchioda l’Occidente alle sue responsabilità: “Quella che era iniziata come una guerra civile tra il regime e l’opposizione si è trasformata in una guerra per procura”. Infine, non crede che Assad possa fare la fine di Gheddafi (“dietro ha Putin e l’Iran”), più possibile uno scontro regionale armato tra Israele e gli Hezbollah libanesi.
 

 Wahabiti, l’Islam più pericoloso alla conquista dell’Europa di Fulvio Scaglione - Linkiesta 3 Maggio 2017 -  Moschee e centri culturali a rischio radicalismo che si diffondono in tutto il mondo. Il Wahabismo, grazie ai dollari del petrolio, e alla sudditanza occidentale, si diffonde ovunque. E non è un movimento pacifico

 

Tutto fa brodo... di don Franco Barbero dal blog di donfrancobarbero - 25 aprile 2017 -

La "rivoluzione di Francesco" non potrebbe, invece, renderci tutti più attivi, costruttivamente critici, più audaci nel riprendere quelle tematiche sulle quali il Concilio aprì qualche finestra e la modernità spalancò dei portoni? Si può ancora osare qualche "eresia" oppure abbiamo il destino dell'ortodossia?

 

Oltre il mito. Per una nuova interpretazione del messaggio cristiano  di Claudia Fanti - Il linguaggio religioso: demitizzazione e cambiamento culturale di Andrés Torres Queiruga  Tratto da: Adista Documenti n° 12 del 25/03/2017 - Non è sicuramente un problema nuovo quello legato alla necessità di tradurre il messaggio cristiano in un linguaggio che possa ancora risultare comprensibile all'uomo e alla donna contemporanei: già nel 1948, infatti, il grande esegeta cristiano Rudolf Bultmann richiamava  l'attenzione sull'urgenza di avviare quella che egli chiamava la «demitizzazione» della fede cristiana

 

Un universo permeato di mistero: il contributo della cosmologia e della biologia alla visione di un Dio creatore di Claudia Fanti -  Big Bang cosmologico e Big Bang biologico Di Juan Jesus Cañete Olmedo Tratto da: Adista Documenti n° 16 del 29/04/2017 - Che la cosmologia sia una grande fonte di ispirazione per la ricerca teologica è stato evidenziato più volte: se le conoscenze relative all'universo – ponendosi scienza e fede su piani totalmente distinti - non possono, come è ovvio, avere implicazioni riguardo all’esistenza o meno di Dio, né per affermarla né per negarla, sono però in grado di offrire ai credenti un prezioso contributo a una concezione, rinnovata e purificata, dell'azione creatrice di Dio in un universo dinamico ed evolutivo.

 

La grande utopia di una terra senza mali. Una lettura dei “miracoli” di Gesù di Claudia Fanti - Guarigioni ed esorcismi nei Vangeli di João Luiz Correia Júnior Tratto da: Adista Documenti n° 12 del 25/03/2017 - Secondo il teologo spagnolo José Arregi, Gesù è stato senza dubbio un guaritore, uno sciamano. I suoi, afferma, «non erano miracoli nel senso della rottura delle leggi naturali, perché questi miracoli non esistono. Ma la guarigione, invece, esiste…. Gesù curava con il suo sguardo, con la sua parola, con la sua accoglienza cordiale. Gesù curava infondendo coraggio, restituendo la fiducia, trasmettendo pace, restaurando l’autostima di coloro che erano disprezzati dagli altri e da se stessi»


Esiste vita extraterrestre?  di Leonardo Boff fonte: www.cdbitalia.it  3 marzo 2017 - Uno dei più importanti fisici attuali, Amit Goswami, sostiene la tesi che l’universo è matematicamente inconsistente, senza l’esistenza di un principio ordinatore supremo, Dio. Perciò, secondo lui, l’universo è auto-cosciente